Tipologie di Legni

Le finiture in legno Maroso Gino. Solo legni pregiati e selezionati per Mobili Classici da vivere giorno dopo giorno

Legno cod.1N-NoceItaliano
Legno Cod.2C-CiliegioItaliano
Legno Cod. 3N-NoceBiondo
Legno Cod. 4N-NoceAntiquariato
Cod. 1N - Noce Italiano
Cod. 2C - Ciliegio Italiano
Cod. 3N - Noce Biondo
Cod. 4N - Noce Antiquariato

Legno cod.7N-NoceMiele
Legno Cod. 9N-OldAmerica
Legno cod.F1-FogliaOro
Legno Cod. F2-Foglia Argento
Cod. 7N - Noce Miele
Cod. 9N - Old America
Cod. F1 - Foglia Oro
Cod. F2 - Foglia Argento

Legno Cod.L7-BiancoPatinato
Legno Cod.L8-NeroAntico
Legno Cod. L9-RossoOriente
Legno cod.L12-BiancoLatte
Cod. L7 - Bianco Patinato
Cod. L8 - NeroAntico
Cod. L9 - Rosso Oriente
Cod. L12 - Bianco Latte

Legno cod.L14-AvorioAntico
Legno cod.L15-BiancoTeutonico
Legno Cod. L16-VerdeAcqua
Legno Cod.L17-CartaDaZucchero
Cod. L14 - Avorio Antico
Cod. L15 - Bianco Teutonico
Cod. L16 - Verde Acqua
Cod. L17 - Carta da Zucchero

Legno Cod.L18-Cipria
Legno Cod. L19
Legno Cod. L20
Cod. L18 - Cipria
Cod. L19 - Old Green
Cod. L20 - Laccatura Toscana

Legno Cod.P3-GrigioVeneziano
Legno Cod.P4-AvorioVeneziano
Legno Cod. P5-WhiteHouse
Legno Cod. P6-PatinaVeneziana
Cod. P3 - Grigio Veneziano
Cod. P4 - Avorio Veneziano
Cod. P5 - White House
Cod. P6 - Patina Veneziana

Legno cod.R2-RovereNaturale
Legno Cod. R3-RovereDecape
Cod. R2 - Rovere Naturale
Cod. R3 - Rovere Decape

Legno Cod.L3
Legno Cod. 8C
Legno Cod. 8N
Cod. L3
Cod. 8C
Cod. 8N

legni utilizzati

  • Legno Massello

    Si riconosce dalla corrispondenza della venatura sia nel frontale che sul retro. Nel caso di un piano di un tavolo, è riconoscibile il massello dalla continuità della venatura che prosegue sul bordo senza interruzioni.

  • Noce

    È uno dei legni più richiesti e pregiati. Si presenta in varie tonalità di marrone con sfumature che vanno dal marrone chiaro al testa di moro. Le tavole di noce sono impreziosite da venatura piuttosto accentuate in un continuo avvicendarsi di chiaroscuri.

  • Ciliegio

    È il legno che si ricava dall'omonimo albero da frutto. Ha un bel colore rosato con una venatura discreta che rende al massimo nella colorazione neutra.

  • Faggio

    Legname ricavato dal grande albero delle Copulifere, con pochi nodi, di venatura liscia e bianca, è famoso per la sua resistenza.

  • Legno di Castagno

    Robusto di colore ambrato caratterizzato da venature forti e variegate che si evidenziano con la tinteggiatura. È l'unico legno che non è attaccato dai tarli, presenta infatti una notevole percentuale di tannino che ne impedisce l'insediamento.

  • Mogano

    Legno dalla tonalità bruno - Rossastra, presenta una struttura intrecciata che crea un bell'effetto cangiante.

  • Olmo

    Molto variegato di colore ambrato con venature multicolore che variano dal verde al marrone e si apprezzano a pieno con la finitura neutra.

  • Abete

    È un tipo di legno ricco di chiaroscuri, creati da venature marroni su fondo bianco. Presenta molti nodi, come si può ben capire, dato che il nodo indica il punto di attacco del ramo con il tronco. È un legno leggero e poco costoso, ideale per essere colorato con pigmenti naturali.

  • Pioppo

    È un legno leggero e facilmente lavorabile di tonalità chiara, con poche venature.
    Si presta ad essere colorato con pigmenti naturali. È il legno da riforestazione per eccellenza.

  • Lamellare

    È un pannello costituito da regoli di massello di abete o di pioppo.

  • Multistrato

    È un pannello generalmente realizzato con fogli di pioppo o betulla disposti ortogonalmente tra loro in modo da annullare le forze lungo la direzione delle venature.
    I pannelli così creati sono ideali per alcune strutture e si possono trovare di diverse dimensioni e spessori. Il taglio e la foratura non presentano ostacoli, ma le superfici possono risultare leggermente sfrangiate dopo l'operazione.

  • Compensato

    È il pannello multistrati di spessore inferiore a 10 mm.

  • Listellare

    È un pannello costituito internamente da regoli di massello di abete, rivestiti da due fogli di compensato (che danno stabilità e impediscono al legno di muoversi) e da due fogli di impiallacciatura del legno desiderato.


le finiture

Oltre alle verniciature tradizionali dei nostri mobili classici, nell'ultimo decennio ci siamo specializzati in finiture ecologiche decisamente innovative. Questi prodotti non sono vernici in senso tradizionale che creano sul mobile uno strato di protezione, sono impregnanti per il legno: penetrano in profondità nelle fibre e danno risalto alle venature.
Esistono tanti impregnanti, ma i nostri a differenza di tanti altri non sono tossici, poiché il loro solvente è un olio di agrumi. Anche la cera non è diluita con il solvente classico (trementina) ma con lo stesso olio di agrumi.
Così possiamo fornire mobili non inquinanti durante la produzione e che non emettono sostanze tossiche durante l'uso.